Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Ambiente

Il passaggio alle auto elettriche causerà migliaia di licenziamenti

auto

Le aziende di componentistica per auto sono in difficoltà a causa della transizione ecologica

L’azienda tedesca Bosch, tra le più grandi produttrici al mondo di componentistica per automobili, ha annunciato che entro il 2026 prevede un taglio di 1.200 posti di lavoro dalle proprie sedi. Le cause di questa decisione, citate dalla stessa azienda sono l’inflazione e l’aumento dei costi dell’energia, ma alla radice del problema potrebbe esserci il passaggio alle auto elettriche. Si tratterà soprattutto di lavoratori delle divisioni elettronica e di software. L’80% dei licenziamenti avverrà proprio in Germania.

Bosch non è però l’unica azienda tedesca che programma di licenziare diversi dipendenti a causa anche della transizione ai veicoli elettrici. ZF, altro importante produttore di componentistica per l’industria automobilistica, prevede che nel peggiore dei casi possibili, entro il 2030 sarà costretta a tagliare 12.000 posti di lavoro. La società, che è in difficoltà a causa di una situazione debitoria critica frutto di alcune acquisizioni molto dispendiose, ha già chiuso due stabilimenti che impiegavano 800 persone in Germania.

Nel caso di ZF, sono proprio le auto elettriche la ragione dei tagli. Gli EV sono molto più semplici da costruire nelle loro parti meccaniche rispetto a quelli a motori a scoppio. Produrre le componenti necessarie richiede circa metà del lavoro e di conseguenza i licenziamenti potrebbero diventare inevitabili: “Non vorremmo licenziare nessuno, ma la transizione alla mobilità sostenibile costerà posti di lavoro” ha comunicato ZF.

La transizione è quindi già molto complessa. La maggior quantità di elementi tecnologici presenti nelle auto elettriche richiede inoltre molti investimenti da parte delle aziende che si occupano di componentistica. Al momento queste spese non sono controbilanciate da margini di guadagno adeguati. La ragione principale non è il basso tasso di sostituzione delle auto a combustione con quelle elettriche, ma un generale rallentamento delle vendite di veicoli che ha colpito tutto il mercato.

--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Industria

La crisi immobiliare cinese e la mancanza di sussidi sta spingendo in basso il prezzo dell’acciaio

--
Advertisement