Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Energia

L’italiana IRSAP punta a raddoppiare il fatturato entro il 2027

irsap-europa-riscaldamento-energia

Acquisizioni strategiche in Europa per IRSAP.

IRSAP continua a porsi obiettivi sempre più importanti per il proprio futuro: attraverso un concreto piano di sviluppo che verterà su processi di digitalizzazione e acquisizioni strategiche in Europa.

Il progetto

Un grande passato alle spalle e un ancor più grande futuro all’orizzonte, frutto di una visione imprenditoriale che si delinea già oggi chiara, strategica e altamente sfidante. Così potremmo descrivere il percorso della rodigina IRSAP – leader in Italia e tra i top player europei nel settore del riscaldamento – che, con 60 anni di know how, continua con determinazione a volgere lo sguardo al domani, puntando a obiettivi sempre più rilevanti.

Meritevole di aver scritto una pagina cruciale nella storia del mercato del riscaldamento – IRSAP ha infatti rivoluzionato il concept di radiatore, proponendo per la prima volta il prodotto come un complemento d’arredo anziché un semplice elemento riscaldante e ideando il neologismo termoarredo®*, poi entrato nel linguaggio comune – l’azienda ha tagliato un traguardo dopo l’altro dalla fondazione ai nostri giorni, sotto la guida di Orazio Rossi prima e del figlio Fabrizio poi, arrivando oggi a numeri più che importanti: un fatturato di 170 milioni di euro (al 31 dicembre 2022), 1120 dipendenti, un headquarter ad Arquà Polesine di Rovigo e quattro filiali commerciali in Europa, 500.000 m² di area produttiva e uffici, oltre 230.000 soluzioni tecniche ed installative. Il disegno dell’azienda per il proprio futuro è però ora ancor più articolato e ambizioso. Dal 2016, IRSAP sta infatti gestendo efficacemente un passaggio generazionale (di recente l’azienda ha a riguardo ricevuto la menzione per il “Miglior passaggio generazionale” al diciottesimo Premio Alberto Falck, nel contesto del convegno annuale di Aidaf – Italian Family Business) che ha visto la progressiva cooptazione del nipote del fondatore; con una laurea in Bocconi e un Mba in India, Marco Rossi ha prima maturato un’esperienza di quattro anni nelle varie divisioni della società, per divenire poi co-amministratore delegato di IRSAP nel 2020, con incarichi via via sempre più rilevanti. In collaborazione col resto della famiglia, Marco Rossi ha definito in questi anni i driver di un ardito piano di sviluppo di cui ora si sta occupando in prima persona e che punta a una crescita straordinaria, con un raddoppio dei ricavi entro il 2027.

Abbiamo attivato un percorso a step – dichiara il Co-AD Marco Rossi: dopo una prima fase in cui, anche attraverso la consulenza di esperti esterni, sono stati attentamente valutati i punti di forza e debolezza dell’azienda, come le opportunità e i rischi, abbiamo stabilito le nostre direttrici di sviluppo, dalla sostenibilità concreta al design, dall’attenzione al cliente alla valorizzazione delle Persone, dall’efficienza alla crescita. Forti di questi indirizzi, oggi puntiamo a raddoppiare il fatturato entro il 2027 spingendo l’acceleratore su digitalizzazione dei processi, integrazione tra rete commerciale e produzione, automazione produttiva e internazionalizzazione con acquisizioni strategiche nel mercato europeo in riferimento agli ambiti della ventilazione meccanica, della climatizzazione e della domotica, settori che da anni abbiamo iniziato a presidiare con successo. L’obiettivo che ci siamo posti – conclude Marco Rossi – è impegnativo ma al contempo entusiasmante e contiamo di raggiungerlo nei tempi previsti.”

--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Industria

La crisi immobiliare cinese e la mancanza di sussidi sta spingendo in basso il prezzo dell’acciaio

--
Advertisement