Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Energia

L’Ue investigherà le società cinesi che producono pale eoliche

eolico

Dopo i pannelli solari, ora anche le pale eoliche cinesi sono sotto scrutinio Ue

Una settimana dopo aver avviato un’importante investigazione sulle offerte di alcune aziende cinesi per un grande parco solare in Romania, l’Ue ha fatto lo stesso per quelle presentate da altre compagnie di Pechino che operano però nell’ambito dell’eolico. Questa volta si tratta di offerte diffuse su diversi progetti di parchi eolici in Spagna, Bulgaria, Francia, Grecia e nuovamente Romania.

Secondo l’Unione europea, queste aziende cinese operanti nel campo delle infrastrutture per l’energia rinnovabile utilizzerebbero il loro stretto legame con il governo cinese, dato dal diverso sistema economico di Pechino, per ottenere sussidi statali in quantità ingenti. In questo modo, possono produrre a costi che non sono paragonabili a quelli europei, a volte anche in perdita.

Presentano poi alle gare per la costruzione di parchi solari ed eolici, offerte estremamente più convenienti di quelle europee, strozzando le aziende locali e allo stesso tempo impedendo che nel Vecchio continente si vada a creare una più ampia rete di aziende di questo settore. Le manifatture europee falliscono e quelle cinesi fioriscono con una strategia che ora la Commissione ha messo sotto stretto esame.

Secondo la garante per la concorrenza europea Margrethe Vestager però, questo atteggiamento è ancora troppo leggero. L’opinione della dirigente dell’antitrust Ue è quella che la Commissione stia inseguendo i singoli casi senza intervenire sull’origine del problema. La Cina avrebbe una strategia di attrarre investimenti stranieri, acquisire la tecnologia estera e poi riproporla con esportazione aggressive rese sempre meno costose dai sussidi.

Le autorità cinesi hanno risposto a queste accuse affermando che i prodotti delle loro aziende sono semplicemente migliori. Pechino ha negato categoricamente di sussidiare le proprie compagnie che operano nel settore dell’energia rinnovabile e ha imputato i prezzi bassi a una maggiore diligenza, innovazione e consapevolezza della propria competitività.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

--