Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Energia

L’Ue vuole fermare le aziende di pannelli solari cinesi

pannelli solari

L’Ue accusa le aziende cinesi di pannelli solari sussidiate dallo Stato di concorrenza sleale

L’Ue ha avviato due indagini per verificare se due aziende cinesi, Longi Green Energy Technology e Shanghai Electric, abbiano ricevuto fondi da un governo straniero, in particolare quello cinese, in modo da poter abbassare artificialmente i propri prezzi e mandare in difficoltà le aziende europee, distorcendo quindi il mercato.

L’accusa arriva dopo che entrambe le aziende avevano fatto offerte per la costruzione di un parco solare in Romania, finanziato in parte da fondi Ue. La Commissione europea, per voce del commissario al mercato interno Thierry Breton, ha sottolineato che i pannelli solari sono considerati un asset cruciale per l’Europa e che il mercato e la competitività delle aziende europee sia sul piano domestico che internazionale vanno presentate.

Dura le reazione della camera di commercio della Cina presso l’Unione Europea. I rappresentanti di Pechino hanno espresso preoccupazione per le possibili misure contro Longi e SE. Hanno anche accusato l’Ue di prendere di mira aziende cinesi per ostacolare l’espansione del Paese nell’ambito delle energie rinnovabili.

La Cina è diventata una potenza mondiale nell’ambito dei pannelli solari soltanto di recente. Dal 2019 si è trasformata un esportatore importante, iniziando a produrre più celle fotovoltaiche di quante l addomanda interna potesse richiederne. Dal 2022 però questa differenza si è fatta enorme e lo scorso anno la Cina ha prodotto quasi il doppio dei pannelli solari di cui aveva bisogno.

Gli Usa, anche a causa della guerra commerciale che imperversa tra i due Paesi, hanno quasi immediatamente imposto dazi sui prodotti cinesi per proteggere la produzione locale. Per questa ragione i pannelli solari in eccesso hanno raggiunto in massa il mercato europeo, mandando le aziende del Vecchio Continente in difficoltà.

Ora l’Ue prova a rispondere, non direttamente con dazi di importazione come fatto dagli Usa, ma assicurandosi che dietro questi pannelli solari a bassissimo costo non ci sia la mano dello Stato cinese con importanti sussidi.

--

--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

--