Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Industria leggera

Una piccola cittadina tedesca ha fermato Tesla

tesla

Tesla non potrà con ogni probabilità espandere la propria fabbrica in Germania

Un referendum nella cittadina di Grünheide ha bloccato l’espansione della fabbrica di Tesla in Germania, nella regione del Brandeburgo, non lontano da Berlino. I cittadini hanno scelto di non sostenere il piano dell’azienda di Elon Musk per aumentare le proprie dimensioni di circa 100 ettari. Il risuolato è stato netto, con il 65% della popolazione contraria.

Tesla vorrebbe aumentare radicalmente la propria produzione di auto in Germania. Ad oggi ne produce circa 6.000 a settimana, tranne in questi mesi in cui la fabbrica è rimasta bloccata per una carenza di componenti, legata agli attacchi degli Houthi nel Mar Rosso. L’obiettivo sarebbe aumentare la capacità produttiva di circa 200.000 auto all’anno, arrivando a toccare il mezzo milione di modelli.

Il problema della fabbrica berlinese non è tanto la capacità produttiva in sé. Un semplice aumento dei ritmi potrebbe permettere di raggiungere questo obiettivo. Il grosso ostacolo è la logistica. Secondo i dirigenti dell’azienda servono nuovi magazzini, ma soprattutto serve una stazione ferroviaria dedicata alla fabbrica.

Per avere lo spazio per questo ampliamento però, Tesla dovrebbe abbattere 100 ettari di foresta in una zona a ridosso di un’area protetta. Una prospettiva che non piace ai residenti locali, che denunciano già un calo della qualità di aria e acqua da quando la fabbrica di Tesla ha cominciato la propria attività.

Al momento la situazione è in stallo. La fabbrica, che dà lavoro a 12.500 persone, non vuole rinunciare ai propri piani e il voto dei cittadini non è vincolante per il consiglio comunale. Dalle dichiarazioni, il sindaco di Grünheide sembra essere favorevole all’ampliamento, ma decidere il contrario di quanto espresso nel referendum sarebbe una forzatura oltre che un significativo rischio politico. Tesla si dice ancora convinta che le ottimizzazioni logistiche dell’azienda possano essere una vittoria per la comunità locale.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

--