Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Economia

Crolla il prezzo del cobalto: è crisi di sovrapproduzione

cobalto

Dietro al crollo del prezzo del cobalto c’è una strategia cinese di investimenti

Il cobalto è un elemento molto utilizzato in elettronica. Negli ultimi anni però è diventato prezioso principalmente per la sua capacità di stabilizzare le batterie al litio. Impedisce a questi accumulatori di energia di prendere fuoco facilmente, un problema molto grave per i veicoli elettrici in particolare, i cui incendi sono molto complessi da spegnere.

Di recente però il prezzo di questo metallo è crollato. Nel 2023 si è dimezzato raggiungendo i 15 dollari per libbra. Il rallentamento del mercato delle auto elettriche spiega soltanto in parte questo calo. Al contrario, si potrebbe argomentare che proprio il basso costo di questa materia prima, come del litio e del nichel, dovrebbe favorire una ripresa delle vendite, frenate soprattutto dall’impossibilità di competere con i prezzi della auto a combustione.

In realtà dietro al crollo globale del prezzo del cobalto c’è una strategia cinese per prendere il controllo del mercato dei metalli utili alla transizione ecologica. CMOC, azienda di Pechino che gestisce alcune tra le più grandi miniere di cobalto al mondo in Repubblica Democratica del Congo, ha aumentato la produzione oltre ogni aspettativa.

Il surplus di cobalto è cresciuto sul mercato al punto che si calcola che la domanda non potrà assorbirlo tutto fino al 2028. In questo modo però, i concorrenti occidentali delle aziende cinesi in questo ambito stanno andando in difficoltà. Reduci da grossi investimenti in nuove miniere dopo aver previsto un aumento della domanda, si ritrovano con margini molto minori che in passato.

L’obiettivo di questa strategia cinese è il controllo del mercato. Di questo passo, tra un anno le aziende di Pechino controlleranno il 60% della produzione di cobalto globale. Una strategia che stanno implementando anche con litio e nichel, altri due metalli fondamentali per le batterie e in generale per la transizione ecologica.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

--