Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Industria

Industria alimentare e l’aumento dei prezzi

Aumentano notevolmente i prezzi dell’agroalimentare. Secondo le rilevazioni sui prezzi realizzate sui prezzi pagati all’industria alimentare dalle Centrali di Acquisto della GDO si parla di un aumento del +2,1% nel mese di marzo per la media dei 46 prodotti alimentari maggiormente consumati.

La crescita rilevata è del +10,9% rispetto a marzo 2021.

Unioncamere con la collaborazione di BMTI e REF Ricerche, prospetta una ulteriore intensificazione dell’inflazione nel bimestre aprile-maggio.

Come sottolinea Andrea Prete, presidente di Unioncamere: “In uno scenario che già presentava tensioni a causa di molteplici fattori (energetici, climatici e sanitari), lo scoppio della guerra in Ucraina ha ulteriormente spinto al rialzo i prezzi dei prodotti alimentari. Una corsa che non accenna a rallentare, a svantaggio dei costi pagati dalle imprese e dei bilanci delle famiglie”.

Quali sono i prodotti che hanno registrato un aumento maggiore? Troviamo il pollo fresco (+4,3%) e del burro (+3,8%), segnato dalla riduzione delle disponibilità a livello continentale. Diffusi ed elevati aumenti anche nei prodotti cerealicoli e derivati (pasta di semola +3,7%, riso +3,7%, biscotti +3,6%, pane +3,4%), per effetto dei rincari delle materie prime.

--
--

Potrebbero interessarti

Industria

Ford presenta, in un mercato dei veicoli commerciali in crescita, il nuovo Transit Courier

Attualità

L’UE promuove Industry 5.0, un nuovo modo di fare impresa

Industria

Un nuovo pacchetto di sanzioni riguarderà l’alluminio

Prodotti

Finestre e porte scorrevoli pronte a dichiarare e dimostrare bellezza, qualità e ultra-performance: sono quelle della nuova linea Arrogance presentata da QFORT.

--