Quantcast
Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Industria

Stellantis cambia strategia dopo i dazi Ue sulle auto cinesi

Stellantis

I dazi dell’Ue sulle auto elettriche cinesi cambiano i piani di Stellantis

Stellantis, il gruppo europeo dell’automotive che include anche buona parte dei marchi italiani, tra cui Fiat, ha comunicato un cambio di strategia nel suo programma per l’aumento di distribuzione delle auto elettriche nel mercato continentale. Alcune settimane fa il colosso aveva firmato un accordo con l’azienda cinese Leapmotors per distribuire le sue vetture a batteria in Europa.

Dal 4 luglio però, l’Unione europea imporrà alla Cina dazi fino a quasi il 40% del costo di listino su tutte le auto elettriche. L’accusa di Bruxelles a Pechino è quella di aver sussidiato le proprie aziende per permettere loro di produrre auto a costo molto più bassi di quelle della concorrenza. Se non ci saranno cambiamenti in questo senso, dal 4 luglio sarà molto più difficile per le società cinesi vendere auto elettriche in Europa.

Un problema per Stellantis che aveva puntato proprio sulla partnership con Leapmotors per occupare una parte del mercato elettrico prima dei propri competitor, mettendoli in difficoltà. Di conseguenza, l’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares ha comunicato che parte della produzione di queste auto potrebbe essere spostata in Europa.

Stellantis produce già auto elettriche in Europa, in particolare in Italia. Mirafiori è il centro di assembramento della 500e, ma di recente è stato annunciato il ritorno anche dei motori a combustione nello storico impianto torinese, con la versione ibrida dell’utilitaria di casa Fiat. Leapmotors inoltre, prima di questo programma di rilancio, aveva preso in considerazione proprio l’impianto di Stellantis di Mirafiori come sede possibile di assembramento delle proprie auto elettriche in Ue.

Tavares ha concluso questo annuncio definendo la strategia di Stellantis riguardo all’elettrico asset-light, Le azioni del gruppo hanno perso il 5% del loro valore dopo l’annuncio del cambiamento di piani nella strategia dovuto ai dazi imposti dall’Unione europea.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Industria

La crisi immobiliare cinese e la mancanza di sussidi sta spingendo in basso il prezzo dell’acciaio

Tecnologia

I vincitori del premio assegnato alla Embedded World di Norimberga saranno rivelati il 9 aprile

Industria

Il Ceo di Boeing Dave Calhoun si dimetterà nel 2024 e il suo successore troverà una situazione complessa

--
Advertisement