Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Industria

Stellantis investe 6 miliardi di dollari in Brasile per il flex-hybrid

stellantis

Stellantis punta sulle auto che combinano i motori flex con l’elettrificazione in Brasile

Stellantis investirà 6,1 miliardi di dollari in Brasile. Un piano che andrà dalla fine del 2024 al 2030 e che si basa sui nuovi incentivi verdi messi in atto dal presidente Lula. La mossa gira attorno a un tipo di motorizzazione molto diffuso nel Paese sudamericano ma praticamente sconosciuto altrove, il motore flex.

Da circa 40 anni il Brasile utilizza il biocarburante. Si tratta di una tradizione per il Paese che sfrutta così la sua capacità di creare enormi quantità di biomassa. Ma fino ad alcuni anni fa questa tecnologia era limitata dal fatto che richiedeva uno specifico tipo di motore per funzionare, legando chi acquistava la macchina a biocarburante a rifornirsi esclusivamente da distributori che lo avevano disponibile, in maniera simile a quanto accade con il metano in Europa.

Il motore flex ha risolto questo problema, dato che è in grado di funzionare sia a biocarburante che a benzina. In questo modo il Brasile ha potuto ridurre le emissioni senza rinunciare alla flessibilità della benzina. Stellantis, seguendo l’esempio di altre case automobilistiche, punta ora a  implementare la tecnologia ibrida elettrificata nelle auto flex, creando appunto modelli flex-hybrid.

Stellantis è il più importante player sul mercato automobilistico brasiliano. Grazie in particolare alla fama del marchio Fiat, che è tra i più venduti nel Paese, occupa una fetta consistente del mercato. Il gruppo possiede anche tre stabilimenti in Brasile e due in Argentina, che fanno dell’America Latina uno dei principali poli produttivi dopo l’Europa.

Con questo investimento, Stellantis spera di rispondere a mosse simili fatte nelle settimane scorse da altre aziende europee e asiatiche del settore, inclusa BYD. La compagnia cinese specializzata in vetture a basso costo ed elettriche ha infatti in progetto di creare stabilimenti in Brasile per sfruttare gli incentivi messi a disposizione dallo Stato.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

--