Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Attualità

La crisi del mar Rosso mette in difficoltà il commercio globale

commercio

Le grandi aziende del commercio globale sono in difficoltà a causa delle tensioni nel mar Rosso

I ribelli yemeniti Huthi stanno attaccando da settimane le navi che passato attraverso lo stretto di Bab el Mandeb, che collega il mar Rosso all’oceano Indiano. Queste azioni militari sono legate alla guerra tra Hamas e Israele. Gli Huthi sono sostenuti dall’Iran e per questo sono simpatetici alla causa palestinese. Hanno infatti promesso che gli attacchi alle navi proseguiranno finché non cesserà l’invasione della Striscia di Gaza.

Da Bab el Mandeb passa circa il 12% del commercio globale, soprattutto quello diretto dall’Asia all’Europa, attraverso il canale di Suez. Un giro d’affari immenso, gestito principalmente da pochi operatori. Aziende molto grandi, multinazionali del calibro di MSC e Maersk.

Gli Stati Uniti hanno già promesso azioni risolutive per garantire la sicurezza dello stretto di Bab el Mandeb e di tutta l’area del mar Rosso. Una coalizione di Paesi, a cui potrebbe partecipare l’Italia, è pronta a intervenire per proteggere le navi dai razzi e dagli abbordaggi. Le prime scaramucce si sono già verificate, ma le grandi aziende del commercio mondiale non si sentirebbero ancora del tutto al sicuro.

I rischi di un blocco totale del traffico attraverso questo stretto sono evidenti e già in parte visti negli scorsi anni. A marzo 2021 infatti una nave cargo si era incagliata nel canale di Suez, bloccando di fatto la via d’acqua. Le conseguenze sull’Europa, già in crisi a causa della pandemia e del blocco del commercio globale che la fine delle prime restrizioni stava causando, furono molto severe.

Gli effetti di un abbandono totale di Bab el Mandeb da parte delle grandi compagnie di trasporto marittimo sarebbero del tutto simili, soprattutto per l’Europa. L’industria del Vecchio Continente potrebbe subire un contraccolpo dovuto alle difficoltà di afflusso delle materie prime e dei semilavorati dall’Asia.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Industria

La crisi immobiliare cinese e la mancanza di sussidi sta spingendo in basso il prezzo dell’acciaio

--
Advertisement