Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Logistica e Trasporti

La pandemia non ha reso i trasporti logistici più affidabili

pandemia

Le grandi aziende di trasporti logistici non sembrano aver imparato molto dalla pandemia

Una delle conseguenze più difficili da affrontare dal punto di vista economico della pandemia da Covid-19 è stato il blocco della catena di forniture. Dopo la fine dei lockdown buona parte delle aziende del mondo aveva ricominciato a produrre improvvisamente. Questo ha fatto aumentare sia l’offerta che la domanda di beni, una situazione perfetta per una ripresa economica rapida dopo la crisi forzata del 2020 e del 2021.

Al contrario però, consumatori e aziende si sono trovati a chiedere prodotti, materie prime e semilavorati a un mercato che non era in grado di fornirli. Non per mancanza di offerta, ma di trasporti. Il sistema logistico mondiale, in particolare quello navale, aveva dimostrato di non essere pronto. L’eccesso di offerta aveva trovato navi e porti impreparati, creando una carenza artificiale di beni e semilavorati che a sua volta fece impennare l’inflazione.

Ora la situazione è completamente rientrata. Gli inventari sono stati svuotati e i porti sono per lo più decongestionati. L’affidabilità dei trasporti marittimi si aggira però ancora attorno al 55%. Le aziende non sembrano aver preso provvedimenti per quanto riguarda la resilienza dei propri sistemi e rimangono esposte a situazioni impreviste.

La ragione sarebbe la difficoltà di giustificare le spese extra dei sistemi di affidabilità e resilienza richiesti. Le ridondanze aumenterebbero i costi, rendendo un prodotto meno competitivo in un mercato come quello dei trasporti in cui l’offerta di prezzo più bassa è spesso fondamentale per garantire un carico. Al momento, se la situazione del 2022 dovesse ripetersi, le conseguenze potrebbero essere le stesse.

Ci sono però alcuni segnali incoraggianti. Gemini Alliance, il progetto formato da Maersk e Hapag-Lloyd, due delle più importanti aziende di trasporti logistici marittimi al mondo, avrebbe promesso di portare l’affidabilità dei suoi trasporti oltre il 90% una volta entrata in piena operatività.

--
--

Whitepaper | Manifattura 5.0

--

Potrebbero interessarti

Industria

Liberty ha uno stabilimento anche a Piombino, ma è in crisi da anni

Logistica e Trasporti

Molti grandi porti, tra cui quello di Livorno, si sono riempiti di auto elettriche

Attualità

Le navi commerciali non sono al sicuro nemmeno sulla rotta di Capo di Buona Speranza

Attualità

Un equilibrio tra caldo e freddo, riscaldamento e raffrescamento, all’insegna del comfort in tutti gli ambienti.

--