Avrage B2B Publishing

Digita cosa vuoi trovare

Tecnologia

Danfoss punta sulla manutenzione predittiva per gli inverter

Lo sviluppo dell'industria 4.0 si basa su dispositivi sempre più performanti. Danfoss ha trasformato il drive in un sensore sempre più smart: tutto ciò è stato possibile grazie all'introduzione della funzionalità CBM (Condition Based Monitoring).

Lo sviluppo dell’industria 4.0 si basa su dispositivi sempre più performanti. Danfoss ha trasformato il drive in un sensore sempre più smart: tutto ciò è stato possibile grazie all’introduzione della funzionalità CBM (Condition Based Monitoring).

Grazie al CBM gli inverter Danfoss possono monitorare l’isolamento sugli avvolgimenti statorici segnalandolo con un warning ben prima della rottura definitiva. Questo permette di programmare una sessione di manutenzione dedicata alla sostituzione del motore, evitando un buco di produzione causato da un arresto non previsto.

Ma non solo: CBM è in grado di monitorare le vibrazioni a cui è sottoposto il motore e da questo dedurre se si stiano lentamente manifestando fenomeni di degrado meccanico come disallineamenti, eccentricità, sbilanciamenti o risonanze.

I drives di Danfoss permettono di monitorare  condizioni del sistema utilizzando dati reali acquisiti a tutte le velocità durante tutto il ciclo operativo, creando una baseline di prestazioni ottimali del drive, misurate localmente nell’applicazione.

--
--

Potrebbero interessarti

Industria

Ford presenta, in un mercato dei veicoli commerciali in crescita, il nuovo Transit Courier

Attualità

L’UE promuove Industry 5.0, un nuovo modo di fare impresa

Industria

Un nuovo pacchetto di sanzioni riguarderà l’alluminio

Prodotti

Finestre e porte scorrevoli pronte a dichiarare e dimostrare bellezza, qualità e ultra-performance: sono quelle della nuova linea Arrogance presentata da QFORT.

--