Quantcast
Connect with us

Digita cosa vuoi trovare

Attualità

Vitec Imaging Solutions presenta la nuova strategia aziendale

vitac-global-summit-2021-tecnologia

Vitec Imaging Solutions presenta la nuova strategia aziendale durante il Global Digital Summit 2021, in diretta streaming mondiale.

Vitec Imaging Solutions presenta la nuova strategia aziendale durante il Global Digital Summit 2021 “Beyond the horizon“, in diretta streaming mondiale.

La strategia di Vitec

Vitec Imaging Solution ha presentato la nuova strategia di marketing e una serie di prodotti innovativi durante il suo primo evento completamente digitale, il VIS Global Summit 2021 “Beyond the horizon”.

L’evento digitale è stato gestito da YAM112003, agenzia creativa e casa di produzione italiana: dalla creazione del concept e produzione dei materiali di comunicazione, al lancio online della piattaforma e alla produzione esecutiva dell’evento.

La pandemia ha accelerato la domanda di contenuti visivi di alta qualità, trainata dalle piattaforme di e-commerce, dai canali social e dalll’aumento del consumo di contenuti in streaming (come Netflix, Disney+, HBO, Amazon, e-sports e gaming), che a sua volta ha spinto la domanda di prodotti premium e di soluzioni innovative per creare e condividere immagini.

La crescita del mercato imaging è stata sostenuta anche dai nuovi modelli di fotocamere, che hanno riscontrato un grande successo: le nuove CSC (mirrorless) stanno infatti diventando la scelta preferita dei professionisti, portando a una rapida sostituzione della precedente attrezzatura DSLR (reflex). Allo stesso modo l’adozione di smartphone con fotocamere sempre più performanti è diventata la
scelta preferenziale per le produzioni di video news e YouTube video.

Per sviluppare ulteriormente l’innovazione di prodotto e rispondere al meglio alle esigenze della comunità creativa in un mercato imaging in così rapida evoluzione, nel 2020 VIS ha creato un innovativo think tank, l’”Interpreters Lab”, con l’obiettivo di esplorare il nuovo ruolo della fotografia professionale e l’essenza della creazione dei contenuti nell’era digitale.

Il progetto, guidato da Roberto Verganti, professore di Leadership e Innovazione, presso la Stockholm School of Economics, Harvard Business School e il Politecnico di Milano, si è concentrato sulla comprensione del ruolo che fotografi e videomaker professionisti ricopriranno in futuro, in un’industria in cui la democratizzazione della creazione di contenuti media può generare un sovraccarico di contenuti e la difficoltà di differenziazione.

--

L’”Interpreters Lab” ha riunito una serie di talenti provenienti dal mondo dell’industria, creators acclamati a livello internazionale e partner di aziende prestigiose che si sono posti la sfida di risolvere il “content creator dilemma”

La conclusione a cui è giunto l’”Interpreters Lab” è che, in un’epoca in cui la facilità nell’utilizzo delle fotocamere semplifica la creazione di contenuti “good enough”, la differenza tra un content creator dilettante e un professionista risiede nella capacità di esprimere un’abilità artistica superiore attraverso il processo di creazione delle immagini.

È il talento artistico del professionista che, attraverso processi creativi abilmente gestiti, genera un’opera d’arte e la rende unica.

Partendo da questo presupposto, l’”Interpreters Lab” ha identificato due cluster che caratterizzano i fotografi e videomaker professionisti:

  • Framer: sono fotografi e videomaker che catturano la realtà nel suo momento unico e irripetibile, osservando qualcosa che esiste in natura attraverso la propria prospettiva creativa, unica e personale, ed elevando così l’immagine catturata ad un livello artistico. Se dovessimo fare un
    parallelismo pittorico, il Framer apparterrebbe al movimento dell’impressionismo. Il processo creativo del “Framing” si basa su una lunga fase di pianificazione, seguita da una ricerca sul campo, e può essere influenzato da fattori ed elementi esterni.
  • Composer: sono fotografi e videomaker che immaginano un soggetto astratto per la loro creazione, un soggetto che in quanto tale non esiste nella realtà. I Composer danno quindi forma a ciò che hanno immaginato. Facendo anche in questo caso un parallelismo artistico, il Composer apparterrebbe al movimento dell’astrattismo. Il processo creativo del “Composer” si basa quindi su una lunga fase di progettazione, seguita da continue prove e miglioramenti progressivi fino al raggiungimento dell’immagine perfetta. Tipicamente, il processo implica un intenso lavoro di post-produzione.

Questi due cluster hanno un denominatore comune: l’artista crea e scatta stando dietro la fotocamera. Negli ultimi anni è emerso anche un terzo cluster guidato da vlogger e influencer: i content creator.

  • Creator: sono coloro che, immersi nella realtà, vogliono esserne protagonisti, creando e condividendo immediatamente una storia, lasciando così un segno per la loro generazione. I content creator appartenenti a questo cluster vogliono apparire davanti alla telecamera e ambiscono a diventare influencer o youtuber professionisti.

Marco Pezzana, CEO di Vitec Imaging Solutions, ha dichiarato: “Vitec Imaging Solutions è un’azienda caratterizzata da una mentalità innovativa e dedita a supportare fotografi, videomaker e content creator nel miglioramento della qualità del loro storytelling visivo. La nostra strategia parte sempre dall’ascolto attento dei nostri clienti e dalla progettazione di prodotti innovativi, con l’obiettivo di facilitare e migliorare la realizzazione e la condivisione di contenuti visivi sorprendenti. La nostra nuova vision “FRAME, COMPOSE, CREATE” si concentra sull’atto creativo che rende i professionisti dei veri e propri artisti e sulle loro uniche capacità creative. Questa visione incentrata sull’utilizzatore finale è il cardine della nostra strategia di innovazione, volta a rispondere al meglio alle esigenze in rapida evoluzione di diversi profili di creatori di contenuti visivi.”

Anche il portfolio dei brand Vitec Imaging Solutions sarà riorganizzato in base ai cluster identificati, in modo da garantire la massima rispondenza alle esigenze dei creatori di contenuti visivi contemporanei:

  • Gitzo, Lowepro e Rycote sono i brand di riferimento dei FRAMER. Brand che si concentreranno principalmente sula fotografia naturalistica e di paesaggio e sul videomaking documentaristico, abbracciando anche l’impegno verso una maggiore sostenibilità dei prodotti e lungo tutta la filiera,
    sostendo l’equilibrio del Pianeta attraverso il potere delle immagini;
  • Manfrotto diventa il brand dedicato ai COMPOSER e porterà sotto un unico cappello e un ecosistema integrato accessori per foto, video, illuminazione e borse progettati per supportare fotografi e videomaker a immaginare e creare sempre di più;
  • JOBY è il brand dedicato ai CREATOR, punto di riferimento per la Generazione Z, gli smartphonographer, gli aspiranti influencer, i vlogger e i game streamer.

Attraverso la riorganizzazione del portfolio dei brand Vitec Imaging Solutions in base ai diversi cluster, l’azienda si pone un obiettivo riassunto dal motto “Help contemporary image makers to elevate their unique artistic capacity and create visual contents that stand apart”. Che il nostro cliente sia un Framer, un Composer o un Creator, Vitec Imaging Solutions sarà sempre al suo fianco, un vero e proprio partner nel mondo dell’imaging”, ha concluso Marco Pezzana.

Il nuovo brand portfolio verrà implementato con una strategia di marketing omnichannel digital first, prevendono una distribuzione canalizzata per migliorare la prossimità al cliente e i servizi dedicati.

--
--

Potrebbero interessarti

Fiere nel mondo

MECSPE è uno degli appuntamenti più importanti per l’industria manifatturiera. L’evento torna dal 9 all’11 giugno 2022 a Bologna. Tra gli argomenti di punta...

Attualità

È un rapporto ormai consolidato, quello tra CWS e Liferay. Le due aziende, con una partnership pluriennale alle spalle, lanciano un nuovo progetto comune...

Industria

Le aziende manifatturiere puntano sull’AI per crescere: lo dimostra l’esperienza di Lopigom, azienda bergamasca punto di riferimento nel settore gomma e plastica.

Comunicati stampa

Osservatorio AutoScout24 auto usate 2021 e previsioni 2022: 2021 chiude positivo.

--